Home Comunicati stampa Sperlonga. ASSEMBLEA CNA BALNEATORI LAZIO. Auditorium centro storico di Sperlonga lunedì 26/09/2016

ACCEDI AL SITO

Sperlonga. ASSEMBLEA CNA BALNEATORI LAZIO. Auditorium centro storico di Sperlonga lunedì 26/09/2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 27 Settembre 2016 11:50

Sperlonga. ASSEMBLEA CNA BALNEATORI LAZIO

Auditorium centro storico di Sperlonga

lunedì 26/09/2016

Sperlonga

  sperlonga26092016 (8)

Sperlonga


Tomei, Cna Balneatori: " a Sperlonga abbiamo ribadito la nostra posizione sindacale. E' stata una verifica importante con le imprese che numerosissime sostengono e approvano la nostra linea sindacale."

I temi sidacali affrontati:

1)La riforma del demanio marittimo alla luce del confronto con l'Europa tra Governo,Regioni, Comuni e Imprese balneari:la posizione sindacale di Cna Balneatori.

2)Il regolamento regionale sulla disciplina delle diverse tipologie di utilizzazione delle aree demaniali marittime per finalità turistico-ricreative.


Dopo i saluti del Sindaco di Sperlonga Armando Cusani sono intervenuti per Cna Balneatori,Cristiano Tomei - coordinatore nazionale, Maurizio Criscuolo Presidente regionale, Claudio Capezzuoli Responsabile regionale e Gianfilippo di Russo Presidente provinciale. Le conclusioni sono state curate da Antonello Testa Direttore provinciale della Cna di Latina.

Tomei, nel corso dell'affollata assemblea di Sperlonga, ha ribadito la posizione sindacale di Cna Balneatori illustrata nel recente incontro con il Ministro agli Affari regionali affinchè un Disegno di Legge ex novo, attualmente non ancora ufficializzato, nel suo articolato normativo, contenga il "doppio binario" (gare solo per nuove concessioni su aree demaniali disponibili) allontanando, per un lunghissimo periodo, le procedure comparative per le attuali imprese e affermando, sempre per queste, il legittimo affidamento.

Legittimo affidamento che è richiamato anche dall'art.17 della Carta di Nizza nel tutelare il lavoro di migliaia di titolari di imprese balneari che hanno creato le proprie imprese confidando nel rinnovo automatico della propria concessione e che, dunque, non possono inerire con le applicazioni della direttiva servizi in quanto a gare e ad evidenze pubbliche.

"Mi domando continuamente, afferma Tomei: come può una direttiva, ( la direttiva servizi ) essere retroattiva?
Una norma guarda avanti nel momento in cui viene approvata e riguarda esclusivamente ciò che di nuovo deve essere fatto, tutelando tutto ciò che legittimamente esiste e che costituisce un momento significativo dell’economia nazionale.

Nell’occasione, confortati dalla recente sentenza della Corte di giustizia europea, Tomei ha annunciato la predisposizione un'azione di accertamento giuridico sul legittimo affidamento per le imprese associate a Cna Balneatori e il rinnovo dell'appello ai Sindaci costieri affinché si concluda la mappatura delle coste italiane necessaria per dimostrare la non scarsità della risorsa spiaggia : riteniamo, infatti, che nel nostro vi sia ampia disponibilità di spiagge per insediare nuove concessioni.

Tomei, infine, ha rinnovato l'appello alla partecipazione all'Assemblea nazionale di Cna Balneatori che si terrà a Rimini, in occasione del SUN 2016, la mattina di venerdì 14 ottobre.

CLICCA SULLE IMMAGINI PER VISUALIZZARE

LA FOTOGALLERY DELL'INCONTRO

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Settembre 2016 09:54
 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information