Home Comunicati stampa Onorevole Pizzolante: "Presto la nuova norma-quadro relativa ai criteri per l'assegnazione delle concessioni demaniali marittime"

ACCEDI AL SITO

Onorevole Pizzolante: "Presto la nuova norma-quadro relativa ai criteri per l'assegnazione delle concessioni demaniali marittime" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 19 Gennaio 2011 15:25

Passerà presto all’esame dei sette ministeri competenti, prima di essere definitivamente approvata dal Consiglio dei ministri, la nuova norma-quadro relativa ai criteri per l’assegnazione delle concessioni demaniali marittime.

Lo ha detto il presidente dell’VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici di Montecitorio, Sergio Pizzolante, intervenuto a Pescara all’assemblea dei titolari delle concessioni demaniali marittime organizzata dalla Fab-Cna. All’incontro erano presenti anche il consigliere regionale del Pd, Giuseppe De Luca, il presidente e il direttore regionale della Cna, Italo Lupo e Graziano Di Costanzo.
Secondo il parlamentare del Pdl, che ha preso la parola dopo l’intervento introduttivo del segretario regionale della Fab-Cna, Cristiano Tomei, «si avvia così positivamente a conclusione il percorso istituzionale intrapreso all’indomani dell’apertura della procedura d’infrazione, da parte dell’Unione europea, nei confronti dell’Italia, proprio sul rinnovo delle concessioni».
«Abbiamo ottenuto una prima proroga delle concessioni al 2015 per dare certezza alle imprese – ha aggiunto Pizzolante - ma ora stiamo lavorando a un quadro normativo, da sottoporre al vaglio della Conferenza Stato-Regioni, che sia in grado di assicurare tanto la certezza del diritto agli operatori del settore, quanto una successiva normativa regionale omogenea su tutto il territorio nazionale». «Su questa strada – ha concluso - esiste già un importante accordo di massima, sui contenuti, raggiunto tra le associazioni d’impresa del settore e i ministri Fitto e Brambilla: un’intesa fondata sulla conferma di alcuni principi importanti, quali la professionalità degli operatori, la tutela degli investimenti effettuati, il valore commerciale delle strutture».

 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information