Home Comunicati stampa DEMANIO MARITTIMO, LA FAB: ASCOLTARE ANCHE LE RAGIONI DEGLI AMBIENTALISTI.

ACCEDI AL SITO

DEMANIO MARITTIMO, LA FAB: ASCOLTARE ANCHE LE RAGIONI DEGLI AMBIENTALISTI. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 15 Aprile 2011 11:19

fabtestatacnatestata

Pescara, 14 Aprile 2011

Il nuovo Piano demaniale marittimo deve nascere da un processo condiviso aperto agli operatori del settore ma anche alle associazioni ambientaliste e dei consumatori. Lo afferma il segretario regionale della Fab-Cna, Cristiano Tomei, che nei giorni scorsi ha incontrato alcune delle più rappresentative sigle del mondo ambientalista regionale, secondo il quale «uno sviluppo turistico eco-sostenibile della costa abruzzese e la necessità  di ridefinire il quadro legislativo regionale, rappresentano un’occasione storica per conferire al prodotto Abruzzo un valore aggiunto utile anche nella ricerca di nuovi mercati».


«La Regione Verde d’Europa – osserva – può e deve trovare nello sviluppo armonico delle attività turistiche costiere la stessa cifra che il turismo delle aree interne è stato in grado di conquistare negli anni passati, il suo valore aggiunto per la promozione turstica regionale. Ma per fare questo occorre armonizzare le esigenze poste dalle imprese del settore con le istanze poste dal mondo dell’ambientalismo e dei consumatori abruzzesi. Dunque, quanti sono portatori di un interesse a rappresentare queste posizioni devono poter trovare ascolto e attenzione tra i principali attori istituzionali, Regione in testa. Le regole devono essere riscritte con un processo partecipato e condiviso».

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Aprile 2011 09:45
 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information