Home Comunicati stampa CONCESSIONI DEMANIALI, ACCUSE DAI BALNEATORI CNA: MONTI VUOL DECIDERE PER DECRETO.

ACCEDI AL SITO

CONCESSIONI DEMANIALI, ACCUSE DAI BALNEATORI CNA: MONTI VUOL DECIDERE PER DECRETO. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 12 Gennaio 2012 11:34

Tomei: stravolta una decisione del parlamento, a rischio investimenti e imprese

PESCARA - Stravolgendo una decisione assunta dal Parlamento appena qualche settimana fa e tutto il lavoro di concertazione svolto con le parti sociali e i rappresentanti delle imprese turistiche, il governo Monti si appresta a stabilire per decreto che le concessioni demaniali marittime vadano all'asta. La denuncia arriva dal coordinatore nazionale di Cna Balneatori, Cristiano Tomei, che punta l'indice contro la bozza di decreto, allo studio dell'esecutivo, dedicata alle cosiddette liberalizzazioni in campo economico: un capitolo del quale sarebbe dedicato – secondo le anticipazioni fornite da autorevoli quotidiani nazionali – alla spinosa questione del rinnovo delle concessioni demaniali marittime.

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Gennaio 2012 12:02
 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information