Home Comunicati stampa BALNEARI, IL 3 AGOSTO OMBRELLONI CHIUSI PER PROTESTA.

ACCEDI AL SITO

BALNEARI, IL 3 AGOSTO OMBRELLONI CHIUSI PER PROTESTA. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Luglio 2012 23:26

 foto roma delegazioni congiunte

Tomei, Cna Balneatori: "Fondamentale sarà il sostegno all'iniziativa di protesta che potranno accordare gli enti locali contribuendo così a dare visibilità ad una  gravosa situazione che sta mettendo a rischio imprese , posti di lavoro e investimenti che costituiscono un'insostituibile punto fermo per l'economia  dei territori costieri da essi governati."

onebit_27clicca quì per visualizzare il comunicato stampa unitarioonebit_27

logo_fibalogo_assobalnearilogo_cnalogo_sib

Circolare del Coordinatore nazionale di Cna balneatori, Cristiano Tomei inviato agli associati.

Oggi a Roma si  è decisa la cosa più giusta da fare: tenere chiusi gli ombrelloni fino a metà mattinata del prossimo 03 agosto per manifestare  contro l'assordante silenzio dell'esecutivo nei confronti della categoria dei titolari delle concessioni demaniali marittime che sta vivendo, non solo per la crisi economica in atto , il momento più difficile della propria storia : il 01 gennaio 2016, infatti, l'intero sistema turistico costiero italiano, composto da oltre 30.000 piccole aziende balneari, sarà messo in liquidazione per via delle procedure di evidenza pubblica che scatteranno su tutta la penisola: in poche parole gli attuali stabilimenti balneari andranno all'asta.  Insieme ad essi sarà messo in liquidazione anche  tutto il complesso della nostra offerta turistica balneare che rappresenta un unicum  non  riscontrabile nel panorama continentale e che ci invidiano in tutto il mondo.
  
I sindacati degli stabilimenti balneari, che hanno indetto la giornata di protesta del 03 agosto, chiedono al Governo il rispetto degli impegni assunti durante l'unico incontro tenutosi con la categoria lo scorso 23 febbraio, e cioè :

La riapertura del tavolo di confronto per  giungere alla definizione di un documento condiviso .
La riapertura  del confronto, in Europa, per una corretta interpretazione della direttiva servizi .
Le  regioni,le  province e i comuni, nella seduta del 26 giugno e la Conferenza delle regioni il 05 luglio hanno ribadito al Governo la messa in atto di queste misure prima di avviare qualunque procedura per l'intesa Stato / Regioni .
Su questi temi , contestualmente all' iniziativa di protesta, si avvierà un'attività di sensibilizzazione verso l'utenza turistica  delle spiagge e dei lidi balneari per mettere in evidenza le preoccupanti  problematiche che gravano sui titolari  e sui familiari di dette aziende per quanto attiene gli  investimenti  finanziari già assunti  riponendo fiducia nell?automaticità del rinnovo delle concessioni ma che  vanno ben oltre la data del 2015, quando invece le attuali concessioni giungeranno alla loro definitiva scadenza.


Fondamentale sarà il sostegno all'iniziativa di protesa che potranno accordare gli enti locali contribuendo così a dare visibilità ad una  gravosa situazione che sta mettendo a rischio imprese , posti di lavoro e investimenti che costituiscono un'insostituibile punto fermo per l'economia  dei territori costieri da essi governati. Si allega il file con il comunicato stampa diramato oggi da Sib Confcommercio,Fiba Confesercenti, Cna Balneatori e Assobalneari Confindustria al termine della riunione congiunta delle delegazioni nazionali. La delegazione di Cna Balneatori ha portato sul tavolo della discussione le proposte scaturite nel corso della riunione del proprio Direttivo nazionale tenutasi lo scorso 12 luglio, al fine di contribuire alla costruzione della piattaforma sindacale unitaria.
Ultimo aggiornamento Martedì 24 Luglio 2012 10:14
 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information