Home Comunicati stampa GRANDISSIMA ADESIONE DA TUTTA ITALIA DELLE 30.000 IMPRESE BALNEARI

ACCEDI AL SITO

GRANDISSIMA ADESIONE DA TUTTA ITALIA DELLE 30.000 IMPRESE BALNEARI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 03 Agosto 2012 11:41

Tomei, Cna Balneatori: "Adesso non si può più far finta di niente .Oggi il turismo balneare, costituito dalle attuali imprese , ha messo in campo quello che concretamente rappresenta: un forte comparto economico la cui esistenza è irrinunciabile per l'’intero Paese."

mondo balneare

Ai Componenti il Consiglio nazionale

Ai Responsabili Regionali e Territoriali

C.N.A. Balneatori

 

I primi dati che sono affluiti e quelli che continuano ad arrivare confermano un'alta adesione allo sciopero indetto  da Sib Confcommercio, Fiba Confesercenti da Cna Balneatori e da Assobalneari Confindustria.

Ben olltre il 90% delle imprese balneari italiane hanno aderito confermando la giusta scelta operata dai sindacati nazionali al fine di chiedere e di ottenere dal Governo la riapertura del tavolo di confronto e la negoziazione, in Europa, della Direttiva servizi.

L'iniziativa sindacale è stata anche un'importante occasione per spiegare ai cittadini e ai clienti degli stabilimenti balneari le ragioni della protesta: 30.000 imprese che rischiano di scomparire insieme ai sacrifici di una vita intera; la messa in liquidazione di un intero comparto economico he rappresenta il 10 % del PIL nazionale.

 

Le adesioni sono state elevate regione per regione: tutte si attestano oltre il 90% di adesioni. In  moltissime località è stato raggiunto addirittura il 100% .

Anche regioni, province e comuni hanno dato sostegno alla giornata di  protesta indetta dai balneari.

A Pineto si è appena conclusa ( vedi foto ) la manifestazione nazionale con la partecipazione di A.N.C.I., U.P.I., Regioni e Sindacati nazionali con l'esposizione dela bandiera comunale a mezz'asta unitamente a quella del salvamento dei balneatori.

La stessa cosa è avvenuta in quasi tutti i 650 comuni costieri per rivendicare l'importanza di un settore economico, quello turistico balneare, che tanto ha dato e tantissimo offre per lo sviluppo dell'economia del territorio costiero.

Adesso i sindacati proseguiranno  la propria attività sindacale perchè si ottengano risposte dall'Esecutivo: lo chiedono i balneari, ma lo chiedono anche le regioni e le istituzioni locali prima di avviare le intese.

Adesso non si può più far finta di niente .

Oggi  il turismo balneare, costituito dalle attuali imprese , ha messo in campo quello che concretamente rappresenta: un forte comparto economico  la cui esistenza è irrinunciabile per l’intero Paese.

Un sentito ringraziamento a tutti i balneari, i responsabili nazionali, regionali e territoriali per il grande lavoro svolto.

Cristiano Tomei, Coordinatore nazionale C.N.A. Balneatori

Ultimo aggiornamento Domenica 12 Agosto 2012 23:07
 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information