Home Comunicati stampa La vertenza delle concessioni demaniali. Il comunicato del PD.

ACCEDI AL SITO

La vertenza delle concessioni demaniali. Il comunicato del PD. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 30 Gennaio 2013 19:04

Tomei, Cna Balneatori: Quello che il PD ha compiuto oggi è un passo che riteniamo essenziale, in quanto segna una significativa apertura politica, che avrà sicuramente peso in ambito europeo.

 
convegno cna balneatori pescara 25 gennaio 2013 (2)  convegno cna balneatori pescara 25 gennaio 2013 (4)

Riportiamo il comunicato stampa diramato pochi minuti fa dai Responsabili nazionali del Partito Democratico, rispettivamnete del Dipartimento Economico e del Turismo, sulla questione della vertenza del mancato rinnovo delle attuali concessioni demaniali marittime e sulla necessità di riaprire la discussione con la Commissione Europea".

Tale richiesta, ,lo ricordiamo, era emersa al termine dei lavori del Consiglio nazionale di Cna Balneatori tenutosi venerdì scorso 25 gennaio a Pescara, quando l'assemblea di Cna ha votato all'unanimità la proposta di chiedere alle forze politiche il chiaro supporto agli indirizzi sindacali contenuti nel documento politico programmatico sottoscritto unitariamente dai maggiori sindacati nazionali di settore ed in particolare <... la riapertura della trattativa in Ue per una corretta applicazione della c.d. Direttiva servizi con la conseguente esclusione del sistema turistico balneare italiano costituito dalle attuali imprese titolari di concessioni demaniali marittime.>


onebit 27CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL COMUNICATO STAMPA

 

 

Invece, di seguito, riportiamo per intero la copia del Comunicato stampa

Concessioni demaniali, Fassina e Cirillo: "Riapriremo la discussione con la commissione europea"
di Armando Cirillo,  Stefano Fassina,

<Bisogna risolvere i problemi legati alle modalità di rilascio e rinnovo delle Concessioni demaniali marittime ad uso turistico e ricreativo, verificando con la Commissione europea la praticabilità di tutte le soluzioni emerse in questi anni dal confronto con le organizzazioni degli imprenditori.

 


Per questo motivo bisogna far emergere nella trattativa con l Europa le nostre specificità nazionali che hanno fatto la storia della balneazione attrezzata italiana. Il Pd si impegnerà per riaprire la discussione con la Commissione europea. Bisogna superare l attuale incertezza normativa per rilanciare gli investimenti in qualificazione ed innovazione, tutelando le imprese balneari italiane. È necessario da parte delle imprese balneari l'impegno all'innovazione, al miglioramento delle spiagge, a garantire l'accesso al mare.


Siamo arrivati a questo punto di difficoltà perché negli ultimi anni non è stata portata avanti da parte del Governo una adeguata trattativa con l?Europa per verificare la praticabilità delle proposte in campo.


Il futuro Governo dovrà continuare ad approfondire questa tematica con le principali organizzazioni del settore, istituendo uno specifico Tavolo tecnico, per individuare le migliori soluzioni possibili, nel rispetto di tutti i soggetti coinvolti.>

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Febbraio 2013 02:14
 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Facendo click su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information